Molti momenti della nostra vita sono caratterizzati da passaggi, alcuni di questi vengono evidenziati da rituali o cerimonie ma in ogni caso determinano cambiamenti fisiologici, psicologici ed emotivi.
Ad esempio l’ingresso al nido (per chi l’ha frequentato) e a tutte le scuole di ogni ordine e grado, la patente, la laurea (per chi ha frequentato l’Università), il matrimonio, e così via…
Tutto questo accade anche ai nostri figli siano essi bambini, preadolescenti o adolescenti.
In alcune circostanze, da piccoli, i nostri genitori, quando è stato possibile, hanno provveduto a prepararci alla situazione, e così facciamo noi da adulti e genitori, per i nostri figli.
Ma non sempre è possibile anticipare i momenti e gli accadimenti della vita. Ed è proprio quello che sta avvenendo in questo momento.
La pandemia e l’emergenza sanitaria che stiamo vivendo in questo momento ci ha costretti ad un cambiamento non annunciato e così ci siamo ritrovati tutti (bambini compresi) a dover riadattare le nostre abitudini e i nostri comportamenti.
Attualmente viviamo un cambiamento nel cambiamento. La seconda, la terza ondata del virus… Si respira un’atmosfera pesante di tensione, lutto, fatica, confusione, disorientamento.
Quali emozioni si avvicendano in questo momento? Le più varie…spiacevoli per lo più.
La rabbia, la delusione, l’amarezza, la tristezza, l’impotenza, ma per alcuni, questo momento è anche sollievo, gioia e opportunità. Penso a coloro che possono finalmente rallentare i propri tempi nella quotidianità e questo permette loro di dedicarsi con cura ed attenzione a sé stessi e ai propri familiari.
E voi? Quali emozioni state vivendo in questo momento così unico ed inaspettato?